Giustizia - 18 Febbraio 2022

La rubrica ‘In Edicola’ con Angela Azzaro: “La Corte Costituzionale dice sì ai cinque referendum sulla giustizia, è battaglia aperta tra garantismo e giustizialismo”

Le anticipazioni del giornale in edicola domani raccontate da Angela Azzaro vicedirettrice de Il Riformista: “Oggi c’è stato il Consiglio dei ministri, un Consiglio molto importante dopo l’arrabbiatura di Draghi nei confronti dei ministri ed è stata presa una decisione molto importante che riguarda il caro bollette: stanno arrivando altri 8 miliardi per sostenere le famiglie e le aziende.

Ma gli occhi del Riformista anche oggi sono puntati sulla giustizia e su quelle che sono le conseguenze del sì della Corte Costituzionale a cinque referendum, in particolare quello che dovrebbe abolire, se passasse, la custodia cautelare. E’ un quesito molto importante perché ridisegna i confini tra garantismo e giustizialismo, quindi battaglia aperta: il fronte giustizialista ha iniziato la propria battaglia con Travaglio, Coppi e molte toghe schierate contro questi referendum. Invece c’è un fronte garantista che è pronto a battersi e di cui noi raccontiamo le posizioni, gli interventi e le iniziative. Il titolo di apertura de Il Riformista è ‘Toghe, tv, Travaglio e anche Coppi: fuoco sui referendum’.

Poi Sansonetti racconta del processo di Napoli dove è coinvolto anche il nostro editore Romeo e tutto parte da un’intercettazione, che in realtà è illegale, in cui si confonde la parola “cleaning” con “crimine”. Un fatto veramente incredibile, in realtà gravissimo, che strappa un sorriso ma un sorriso amaro perché ci dice di come una persona può essere incriminata sulla base di un’intercettazione che viene sentita male. Una cosa gravissima perché poi ha delle conseguenze molto importanti nella vita delle persone.

Infine una notizia molto importante sulla condizione dei senzatetto e dei migranti in questo paese perché denunciamo con la foto di prima pagina il fatto che a Termini come in altre stazioni d’Italia si usano gli idranti per cacciare le persone che dormono nelle stazioni. Un fatto gravissimo, disumano. Sabato a Roma c’è una manifestazione, è importante raccontarla ed è importante dare spazio a chi denuncia questi episodi. Soprattutto è importante parlarne perché attendiamo delle risposte da parte della politica che permette tutto questo”.

Buona lettura a tutt*

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO