News - 3 Maggio 2021

La piccola Arianna, tetraplegica per una cura sbagliata. Il grido della famiglia: “Il Cardarelli non paga”

C’è composta indignazione e lucido sdegno negli occhi della famiglia Manzo, che da 15 anni combatte contro l’errore medico che ha reso tetraplegica la loro figlia Arianna. Ricoverata all’Ospedale Cardarelli per una broncopolmonite, le fu somministrato prolungatamente un farmaco sbagliato che la rese ipovedente, sorda e costretta alla carrozzina. “Era come di legno”- ricorda la madre Matilde-” e da allora è totalmente dipendente da noi”.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO