Napoli - 4 Marzo 2022

La fuga dall’Ucraina e il pianto alla frontiera, il viaggio di Alina: “Ho guidato 27 ore di seguito per salvare donne e bambini”

Ha guidato per 27 ore di seguito a bordo di un furgone carico di donne e bambini. Alina, ucraina, vive a Napoli da 22 anni. Era andata a trovare la sua famiglia a Leopoli quando la Russia ha iniziato a invadere l’Ucraina. “Abbiamo passato 18 ore alla frontiera – racconta Alina – Ci abbiamo messo tre giorni per arrivare in Italia. Ho guidato da sola per 27 ore, la paura era tanta. I bambini hanno paura delle sirene. Quando siamo entrati in Europa i bambini hanno sentito un aereo che passava sulle nostre teste sono scoppiati a piangere perché avevano paura che potessero cadere delle bombe. Noi gli abbiamo detto: ‘guardate, qui non c’è la guerra’. Ma è una cosa difficile per i bambini da capire. Come mai a soli 2mila chilometri c’è la guerra e qui no?”.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO