L'ultimo spettacolare saluto di Napoli a Maradona: cori, fumogeni e amore per D10S

Inserito il 15 aprile 2021
Il riformista

Il riformista

Notizie, analisi e opinioni de il Riformista

40548 visualizzazioni

Stadio San Paolo, piazza del Plebiscito e Quartieri Spagnoli. Sono i tre luoghi dove i napoletani hanno omaggiato giovedì 26 novembre, nel giorno dei funerali, Diego Armando Maradona, scomparso a 60 anni.

Il cielo rosso e pieno di fumo, nell'aria l'inno di Diego: è il tributo dei tifosi del Napoli a El Pibe de Oro davanti allo stadio San Paolo prima dell'inizio di Napoli-Rijeka, nella quarta giornata della fase a gironi di Europa League. In centinaia si sono radunati con bandiere, fumogeni, magliette a cantare cori in onore dello storico numero 10 degli azzurri. Una catena di fumogeni rossi intorno allo stadio, accesi contemporaneamente poco dopo le 18.

I napoletani hanno omaggiato Maradona con un flash mob mentre la squadra della città scendeva in campo in un San Paolo deserto contro il Rjieka in Europa League. Dai balconi dei Quartieri Spagnoli, di fronte al celebre murales del pibe de Oro, è partito un applauso dedicato al campione argentino che fece grande il club partenopeo e che è entrato per sempre nei cuori degli abitanti della città.

Cori, fumogeni e bengala rossa per Diego Maradona. I tifosi del Napoli della curva A hanno reso un ennesimo omaggio al fuoriclasse argentino con un corteo nel centro della città, terminato in piazza del Plebiscito davanti a una gigantografia del Pibe de Oro. 

  • Condividi
  • Codice da incorporare