Roma - 25 Novembre 2021

“Io ti credo”, il primo passo contro la violenza sulle donne

I 109 femminicidi da inizio anno, uno ogni 72 ore, con un incremento dell’8 per cento rispetto al 2020, dimostrano che le soluzioni adottate finora sono insufficienti. E che la situazione non è di carattere emergenziale. Su questo pongono l’accento l’operatrice e attivista di Lucha Y Siesta Chiara Franceschini e Anahi Mariotti che spiegano al Riformista come sia necessario un intervento strutturale e radicale per affrontare il tema della violenza maschile sulle donne con misure di prevenzione e formazione, soprattutto nelle scuole.

Servizio di Serena Console

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO