News - 6 Ottobre 2022

Il Consiglio Europeo adotta nuove sanzioni contro la Russia e Letta sul futuro del Pd: “No a X-Factor sui nomi”, le breaking news del Riformista Tv

Il Consiglio Europeo ha adottato l’ottavo pacchetto di sanzioni contro la Russia in risposta “all’annessione illegale delle regioni ucraine di Donetsk, Luhansk, Zaporizhzhia e Kherson”. Per il premier ungherese Orban e’ una politica fallita che deve essere ripensata: la guerra non e’ finita, i prezzi in Europa sono alle stelle, la Russia sta realizzando profitti
Il Pd a raccolta nella prima direzione del partito dopo le elezioni. Letta nella sua relazione auspica che il simbolo “rimanga cosi’ com’e'”. Le poche donne Pd elette – ha detto – sono il fallimento della nostra rappresentanza: i capi dei gruppi parlamentari siano donne. No alla permanenza piu’ a lungo: lo riterrei un errore per voi e per il partito, si metta in campo una classe dirigente piu’ giovane”. Il congresso non deve essere un X Factor, a primavera il nuovo gruppo dirigente”
“Nessuno scontro con il premier Mario Draghi sul Pnrr, ma dobbiamo fare ancora meglio”. Cosi’ la leader di FdI, Giorgia Meloni, stempera le polemiche con Palazzo Chigi. Matteo Renzi la pungola: “Anziche’ discutere con Salvini del totoministri, vai tu a Bruxelles al Consiglio UE. Hai fatto cadere Draghi, ora governa tu. Se ti riesce”
Il Premio Nobel per la letteratura e’ andato alla scrittrice francese Annie Ernaux, 82 anni, autrice di ‘Gli anni’: “per il coraggio e l’acutezza clinica con cui ha svelato le radici, gli straniamenti e i vincoli collettivi della memoria personale”, scrive l’Accademia di Svezia. Ernaux con ‘Gli anni’ ha fra l’altro vinto in Italia il Premio Strega Europeo nel 2016. ‘L’evento’ invece e’ diventato il film che ha vinto il Leone d’Oro alla Mostra del Cinema di Venezia 2021. “E’ un grande onore e una responsabilita'”, ha detto commentando la notizia
“L’inflazione e’ risultata ripetutamente piu’ alta delle attese, e le pressioni al rialzo sui prezzi non si abbatteranno da sole” fa sapere la Bce. Per il presidente francese Emmanuel Macron, “l’Europa ha bisogno una strategia su rinnovabili e nucleare”. Il premier olandese Mark Rutte ritiene legittimo lo scudo da 200 miliardi di Berlino per l’energia”

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO