News - 15 Aprile 2022

I russi avanzano a Mariupol e gli scontri sulla Spianata delle moschee, le breaking news del Riformista Tv

Il comandante della Marina ucraina a Mariupol ha chiesto al governo di Kiev di “sbloccare la citta’ il prima possibile, militarmente o politicamente”, perche’ da questa mattina “sono in corso feroci combattimenti, i russi avanzano in modo aggressivo, la situazione e’ critica”. Mosca intanto ha annunciato che aumentera’ il numero e la portata degli attacchi missilistici su obiettivi a Kiev in risposta agli “atti di sabotaggio” sul suo territorio da parte delle forze ucraine.

“Abbiamo gia’ resistito 50 giorni, anche se gli occupanti ci avevano dato un massimo di cinque”. Lo ha detto il presidente Zelensky nel suo ultimo discorso, sottolineando che “durante i 50 giorni di questa guerra, l’Ucraina e’ diventata un eroe per tutto il mondo libero”. Il ministro degli esteri Di Maio insiste che “bisogna far ripartire il processo di dialogo, Zelensky ha fatto delle aperture importanti, ora e’ Putin che deve parlare”.

L’Armenia ha iniziato a fare pagamenti per il gas russo in rubli. Lo ha reso noto il ministro dell’Economia, spiegando che il prezzo sara’ in dollari, ma il pagamento sara’ effettuato in rubli. Zelensky ieri ha criticato i paesi europei che continuano ad acquistare petrolio russo, come Germania e Ungheria, denunciando che “bloccano gli sforzi per un embargo sulle vendite di energia”. L’Italia, alla ricerca di gas naturale, guarda all’Egitto, ma pesa il caso Regeni.

Scontri tra manifestanti palestinesi e polizia israeliana sono avvenuti sulla Spianata delle moschee a Gerusalemme. Almeno 150 manifestanti sono rimasti feriti. Secondo Israele, i palestinesi, che celebrano oggi il secondo venerdi’ del Ramadan, hanno organizzato un corteo nella Spianata, ostentando bandiere di Hamas, e hanno attaccato le forze di sicurezza israeliane. Il portavoce del presidente palestinese Abu Mazen ha denunciato “l’assalto” della polizia di Israele definendolo “uno sviluppo pericoloso e una dichiarazione di guerra al popolo palestinese”.

L’indice di trasmissibilita’ Rt del Covid-19 e’ sceso questa settimana: e’ pari a 1 rispetto al valore di 1,15 della settimana scorsa. Scende anche l’incidenza dei casi per 100mila abitanti, nonche’ il tasso di occupazione in terapia intensiva per pazienti Covid, mentre l’occupazione in aree mediche generale aumenta leggermente. Sono I dati che emergono dal monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute.

Secondo Confcommercio il secondo trimestre si apre con Pil in calo dello 0,5% congiunturale ad aprile e l’inflazione al +6,3% su base annua. Il dato, che segue un primo trimestre negativo, “conferma i timori sulla difficolta’ di raggiungere nel 2022 una crescita prossima al 3%”. Nel confronto annuo la variazione del Pil si attesterebbe al 2,9% ad aprile e al 4,7% nel primo trimestre.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO