News - 30 Aprile 2021

Gregoretti, Salvini: “Mi dispiace per i miei figli”. I dem lo interrompono e si indigna

“Mi dispiace per i miei figli che devono leggere sui giornali che il loro padre è un delinquente e un sequestratore di persone”. Così Matteo Salvini nel suo intervento in Senato sulla richiesta di autorizzazione a procedere presentata dal Tribunale dei ministri nei suoi confronti nell’ambito del caso Gregoretti. I deputati dem rumoreggiano e il leader della Lega si indigna: “Se non portate rispetto a me almeno portatelo due ragazzi che vanno a scuola, di democratico avete solo il nome”, lo sfogo del leader della Lega, che aggiunge: “Chi borbotta probabilmente non ha un figlio che stamattina gli ha mandato un messaggio ‘Forza papà'”.

Newsletter

Il meglio delle notizie de Il Riformista direttamente nella tua casella di posta elettronica