News - 3 Maggio 2021

Genitori accusati ingiustamente di pedofilia, riabbracciano i 4 figli dopo 15 anni: “A oggi nessuna giustizia”

Una famiglia, quattro fratelli e due genitori, ma tutti con cognomi diversi. È questo il risultato di un’errore giudiziario e di una tragica vicenda che nel 1996 travolse la famiglia De Stefano di San Giuseppe Vesuviano. Una tragedia nella tragedia che ancora oggi non trova la sua conclusione. Giusy, la maggiore dei quattro figli di Ferdinando e Concetta De Stefano, aveva solo 6 anni quando subì una serie di abusi sessuali da parte di un vicino di casa. Dopo qualche mese ebbe il coraggio di raccontare tutto a sua madre che non perse un attimo e denunciò tutto. Il pedofilo fu arrestato e tutte le attenzioni furono rivolte alla piccola che doveva ritrovare la serenità perduta. A quel punto Gennaro, il secondogenito di un anno più piccolo si ingelosì delle attenzioni rivolte alla sorella maggiore e decise di dire una bugia: anche lui aveva subito violenze e i suoi genitori prendevano soldi dai pedofili che abusavano dei quattro fratelli.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO