News - 13 Maggio 2021

Focolaio Mondragone, i cittadini contro il sindaco: “I bulgari fanno quello che vogliono”

I residenti di Mondragone, nel casertano, hanno manifestato la propria rabbia contro il sindaco e le istituzioni dopo che nell’area dei palazzi Cirio, dove abiti una comunità rom bulgara, è stata dichiarata “zona rossa” in seguito all’individuazione di un focolaio di positivi al coronavirus che, al momento, conta 49 casi. Secondo i residenti, le istituzioni negli non hanno mai affrontato il degrado che la comunità bulgara di etnia rom avrebbe arrecato al paese, anche durante l’ultimo lockdown.

Newsletter

Il meglio delle notizie de Il Riformista direttamente nella tua casella di posta elettronica