News - 13 Maggio 2021

Focolaio Mondragone, i cittadini contro il sindaco: “I bulgari fanno quello che vogliono”

I residenti di Mondragone, nel casertano, hanno manifestato la propria rabbia contro il sindaco e le istituzioni dopo che nell’area dei palazzi Cirio, dove abiti una comunità rom bulgara, è stata dichiarata “zona rossa” in seguito all’individuazione di un focolaio di positivi al coronavirus che, al momento, conta 49 casi. Secondo i residenti, le istituzioni negli non hanno mai affrontato il degrado che la comunità bulgara di etnia rom avrebbe arrecato al paese, anche durante l’ultimo lockdown.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO