News - 5 Maggio 2021

Eugenio Bennato racconta Maradona:”Fece del calcio un’arte grazie ad un’alchimia senza eredi”

Il cantautore Eugenio Bennato ci racconta il “suo” Maradona: “Un artista che rimarrà insuperabile e senza eredi.Il suo calcio non era solo di alto livello tecnico, ma era anche fatto di grande spettacolo: non esiste un goal di Maradona che non sia un’opera d’arte. Il più grande spettacolo calcistico di tutti i tempi, un mito di uno sport ,come il calcio, che tra i vari sport più di tutti si nutre di arte”. Il Mito di Maradona ci racconta una storia universale, quella di un ragazzo emarginato di periferia che si mette in testa un sogno incredibile e lo realizza. “Il mio sogno è quello di vincere con la nazionale argentina, diceva Diego ad appena 8 anni. E dal degrado di periferia di Buenos Aires arrivò effettivamente ai fasti della coppa del mondo. Una metafora di vita che chiama a se tanti sognidi gloria e altrettante ansie napoletane”.

Newsletter

Il meglio delle notizie de Il Riformista direttamente nella tua casella di posta elettronica