News - 4 Maggio 2021

Ester Morassi non si arrende: «Mio figlio è stato soppresso dalle istituzioni, ora chi ha sbagliato paghi»

Ester Morassi, 3 anni e mezzo dopo la scomparsa di suo figlio è distrutta, ma non si arrende e continua a combattere quella che definisce “una missione, l’unico scopo di vita”. Il 24 febbraio 2017 Valerio Guerrieri aveva solo 21 anni e si è suicidato con un cappio fatto con lenzuola e coperte nel carcere di Regina Coeli

Newsletter

Il meglio delle notizie de Il Riformista direttamente nella tua casella di posta elettronica