Esteri - 17 Giugno 2022

Draghi, Scholz e Macron a Kiev. Sansonetti: “Francamente non vedo niente di nuovo, passi avanti per la pace zero”

Ospite dell’edizione serale del Tg4, il direttore del Riformista Piero Sansonetti sulla visita dei tre leader europei da Zelensky: “Non so dare un giudizio. Dalle dichiarazioni ufficiale e da ciò che noi riusciamo a sapere di questo incontro francamente non vedo niente di nuovo. Passi avanti per la pace zero. Ci sono le dichiarazioni di solidarietà, di amicizia, di vicinanza. Ma queste erano scontate. Queste dichiarazioni ci sono da tre mesi e mezzo. Non c’è niente che cambi la situazione”.

“Io mi aspettavo – prosegue il direttore Sansonetti – che ci fosse un passo avanti verso la pace. Che si iniziasse a discutere di un’ipotesi di trattativa. Che si decidesse come l’Ucraina poteva avvicinarsi ad una soluzione. Mi pare di capire che su questo piano non c’è nulla”.

Sulle diplomazie e sulla loro attività: “Sono una cosa strana. Magari l’impressione di quello che vedi non coincide con la sostanza dei fatti. Magari sono state fatte altre discussioni. Anche le dichiarazioni dei generali ucraini che vogliono riconquistare pure la Crimea fanno pensare ad una guerra senza fine. Pensavo che le parole del Papa nei giorni scorsi avessero avuto un qualche peso. Ma ho l’impressione di no. Non sono molto ottimista francamente”.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO