News - 17 Maggio 2021

Di Battista lascia il Movimento 5 Stelle: “Bellissima storia d’amore ma non vado contro coscienza”

Alessandro Di Battista lascia il Movimento 5 Stelle. Ad annunciarlo è lo stesso ex deputato pentastellato nel corso di una diretta social dopo il voto sulla piattaforma Rousseau che ha dato il via libera all’appoggio al Governo Draghi.

“Grazie a Beppe Grillo, è lui che mi ha insegnato a prendere posizione, anche controcorrente. E io oggi non ce la faccio proprio ad accettare un Movimento che governa con questi partiti, anche – per l’amor di Dio – con le migliori intenzioni del mondo” sottolinea Di Battista facendo riferimento alla nascente maggioranza che comprende anche Forza Italia di Silvio Berlusconi, politico da sempre considerato nemico da parte dei grillini, nonché la Lega di Matteo Salvini e Italia Viva di Matteo Renzi.

“E’ stata una bellissima storia d’amore, con gioie e battaglie vinte, ma anche diverse delusioni e qualche battaglia disattesa o persa. Io, con tutto l’impegno del mondo, non possono non considerare determinate mie convinzioni politiche. Poi magari mi sbaglierò su questo governo, ma non posso proprio andare contro la mia coscienza” aggiunge.

Zero polemiche, le decisioni si devono rispettare ma si possono anche accettare. Però la mia coscienza politica non ce la fa a digerirle. Da ora in poi non parlerò più a nome del Movimento 5 Stelle, perché in questo momento il M5S non parla a nome mio. E dunque non posso fare altro che farmi da parte” spiega Di Battista che lascia poi un piccolo spiraglio: “Se poi un domani la mia strada dovesse incrociarsi di nuovo con quella del M5S, vedremo. Dipenderà esclusivamente da idee politiche, atteggiamenti e prese Di posizioni. Non da candidature e possibili ruoli”.

Newsletter

Il meglio delle notizie de Il Riformista direttamente nella tua casella di posta elettronica