"De Luca è sparito dopo le belle promesse": la rabbia del papà della "bambina di legno"

Inserito il 15 aprile 2021
Il riformista

Il riformista

Notizie, analisi e opinioni de il Riformista

468 visualizzazioni

"Dopo la visita di settembre al Presidente De Luca ci furono promessi aiuti immediati, ma siamo ormai già a Novembre e sono spariti tutti". Rabbia e rassegnazione accompagnano le parole di Eugenio Manzo, che da 15 anni lotta per ottenere giustizia per la figlia Arianna, resa paraplegica e quasi cieca a causa un errore medico. Il risarcimento (3 Milioni di Euro) è stato prima riconosciuto, poi bloccato dalla Corte d'Appello di Salerno. "Purtroppo Arianna ha bisogno di cure quotidiane e non sappiamo più cosa fare. Ora ci chiedono un'altra udienza e nuove perizie mediche, quando tutta Italia conosce ormai le condizioni di mia figlia". Mario Cicchetti, legale della famiglia Manzo, sottolinea come "la decisione della corte di appello di sospendere i pagamenti stia determiando una situazione ancora più drammatica per la piccola, che in mancanza di denaro non si vede garantite le cure necessarie indispendabili alla sua sopravvivenza". 

  • Condividi
  • Codice da incorporare