Sotto Torchio - 23 Febbraio 2022

Crisi Ucraina, Marco Perduca “Trovare Soluzioni Nelle Sedi Multilaterali È Un Obbligo”

Ospite della trasmissione SottoTorchio, condotta da Aldo Torchiaro, è stato oggi l’ex senatore Marco Perduca. Con lui è stato analizzato il teatro di guerra dell’Ucraina e gli sviluppi a breve termine: le conseguenze sul gas, sulla bilancia commerciale italo-russa e sul fronte degli eventuali rifugiati.

“Ventidue anni fa Putin è arrivato al potere, e la prima cosa che ha fatto – ha dichiarato Perduca – è stata l’esatto opposto di quanto fa oggi: reprimeva i moti degli indipendentisti, oggi rinfocola le volontà scissioniste in casa d’altri. Ma se il Cremlino è guidato da un ‘uomo forte’, la risposta europea deve essere se possibile ancora più forte. E invece oggi le contromisure europee non sono adeguate”, ha aggiunto Perduca. L’analista di geopolitica è stato per venti anni rappresentante del Partito Radicale alle Nazioni Unite.

“Trovare soluzioni nelle sedi multilaterali è un obbligo. Quando c’è una guerra non bisogna rispondere infuocando gli animi, vero, ma qui la risposta è blanda. Si parla di sanzioni che interessano in un primo tempo solo 27 soggetti, in crescendo. Siamo certi che ci siano i tempi? Bene le sanzioni ma si facciano subito, sulla più larga scala. E per colpire il comandante in capo”. Il tema centrale è quello della dipendenza energetica fortissima. Riprende Perduca: “Non abbiamo mai avuto un piano energetico nazionale, ed è il nostro problema numero uno”. Mario Draghi? “Secondo il Wall Street Journal, Draghi è debole nella sua reazione. Non so cosa si aspettasse il giornale che non dà grande sostegno neanche a Biden. Però qualcosa alla Von der Leyen andava detto, una indicazione strategica maggiore andava data. Rispetto agli eventuali profughi ucraini? “Stiamo parlando di milioni di persone, occorre anche in quel caso che le istituzioni europee stabiliscano sin da ora una pianificazione delle ricollocazioni degli eventuali profughi. Se tutto precipita, che si fa?”

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO