Napoli - 30 Settembre 2022

Commerciante si difende durante rapina: banditi sparano e fuggono via con 45mila euro

Gli puntano la pistola in faccia e lo aggrediscono per sottrargli l’incasso di circa 45mila euro custoditi in una borsa. Ne nasce una violenta colluttazione, nel corso della quale uno dei due banditi (entrati in azione con il volto parzialmente coperto dal casco), esplode due colpi d’arma da fuoco in aria. L’episodio, ricostruito dai carabinieri, è avvenuto nella mattinata dello scorso 4 agosto in via Cosenza a Napoli, nel quartiere Vasto, a poca distanza dalla Stazione Centrale e dal Centro Direzionale. 

Nonostante l’orario, e il passaggio continuo di persone, l’aggressione prolungata è avvenuta nell’indifferenza generale. Nel video diffuso dai carabinieri, si vede il commerciante di nazionalità straniera (che si trova in compagnia di un’altra persona, che però successivamente si dilegua), affrontare a viso aperto i due rapinatori che lo aggrediscono in simultanea. Uno di loro riesce a sottrargli la borsa con il denaro all’interno scappando via, l’altro viene invece trattenuto dalla vittima che inizia un vero e proprio corpo a corpo, incurante della pistola (non è chiaro se vera o a salve) mostrata dal malvivente. L’uomo si difende come può anche quando l’altro complice torna in soccorso del “collega”. Verrà poi refertato in ospedale con i sanitari che gli hanno diagnosticato un trauma cranico e diverse escoriazioni sul corpo.

Le indagini, condotte dai carabinieri della stazione di Napoli Borgoloreto, hanno portato nelle scorse ore all’arresto di uno dei due malviventi: si tratta di Ciro Cuomo, 50enne napoletano già noto alle forze dell’ordine, ritenuto gravemente indiziato del reato di rapina aggravata in concorso con un’altra persona ancora in fase di identificazione. Le indagini, sotto il coordinamento della Procura di Napoli, hanno permesso di accertare che l’uomo, armato di pistola, ha avvicinato la vittima, un cittadino di nazionalità straniera titolare di un’attività di Money Transfer, per poi aggredirlo sottraendogli l’incasso per un ammontare di 45mila euro. Nell’occasione furono esplosi due colpi d’arma da fuoco in aria mentre alla vittima fu diagnosticato un trauma cranico e diverse escoriazioni sul corpo.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO