News - 25 Marzo 2022

Castellani (Luiss): “È l’ora in cui i tecnici diventano statisti e l’Europa la superpotenza che merita”

Lorenzo Castellani, docente Luiss di dottrine politiche, è stato ospite di Sotto Torchio al Riformista Tv. “Questa guerra ha colto tutti di sorpresa perché la politica ha smesso di leggere i dati e si è affidata troppo alle sole narrazioni”, ha debuttato. “I tecnocrati sono evoluti, davanti al dramma del Covid e ora della guerra: sono diventati uomini politici tout court e in molti casi veri statisti. Il primo è Mario Draghi, ma anche Emmanuel Macron”, ha detto il prof. Castellani. Il docente Luiss ha colto l’occasione per parlare del suo saggio “Sotto Scacco”. Chi, in questo momento storico, si trova sotto scacco? Siamo tutti noi. Siamo noi ad avvertire un disagio e a sentire vicina una possibile sconfitta. Scrive l’Autore nell’introduzione: «Nei tempi recenti, nulla come l’era pandemica ci ha fatti sentire sotto scacco. Chiusi e sotto pressione. Con gli spazi ridotti e le mosse obbligate. Divisi tra il sacrificio e la fuga, la paura e la speranza. La vita di ciascuno si è dibattuta tra il desiderio della libertà e quello della sicurezza, tra il dubbio e l’obbedienza.»
Prendendo come metafora l’antica arte degli sacchi, Castellani analizza le nostre reazioni di fronte al flagello che ci è piombato addosso: stato d’eccezione, gestione della paura, pianificazione economica, potere dei tecnici, scientismo e complottismo, pensiero apocalittico, società della sorveglianza, ambientalismo radicale. Il nostro futuro ruota ormai intorno a tali questioni. La lunga emergenza generata dalla pandemia ha portato le nostre società a confrontarsi con tendenze politiche, sociali e culturali che erano già in corso da tempo, ed ha accelerato tensioni sotterranee che non possono più essere ignorate dai gruppi dirigenti o mascherate dalla coltre mediatica. L’intero sistema è stato messo sotto scacco dal suo stesso funzionamento.
“Dalla guerra usciremo cambiati. E uscirà cambiato il mondo, con una Russia ridimensionata e una Europa che dovrà aver trovato una sua nuova dimensione”, ha concluso Castellani nell’intervista con Aldo Torchiaro.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO