Cronaca - 2 Novembre 2021

Caserta, migrante chiede contratto di lavoro al datore: “Sei negro rimarrai schiavo a vita”

“Siete un razza di merda e rimarrete sempre schiavi della vita” questa la risposta del datore quando un richiedente asilo della Costa d’Avorio ha provato a chiedere di essere regolarizzato. Il 34enne da tempo lavorava quasi 12 ore al giorno in un’officina meccanica guadagnando appena 15 euro.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO