News - 29 Ottobre 2021

Assolto Alessando Pasini, i parenti di Sabrina Beccalli: “Solo sei anni gli hanno dato, me l’ha uccisa”

È stato condannato a sei anni di reclusione per occultamento e distruzione di cadavere e per l’incendio dell’auto, ma assolto dall’accusa di omicidio volontario: per i giudici del tribunale di Cremona, Alessandro Pasini si è liberato del corpo di Sabrina Beccalli ma non ha ucciso ucciso la donna, trovata morta nella sua Fiat Panda bruciata la notte di ferragosto del 2020 nei campi attorno a Crema.
I parenti della vittima sono furiosi per il risultato della sentenza e si dicono determinati a portare in appello il caso: “Siamo allibiti anche perché è stato assolto con la formula ‘il fatto non sussiste’. Dovrebbero dirci allora di cosa è morta questa ragazza visto che non c’è prova di altro“.

Video: Cremona1

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO