Cronaca - 17 Gennaio 2023

Arresto Messina Denaro, Sansonetti: “È finita l’emergenza, Cosa Nostra è fuori gioco. Ora rivedere 41bis”

Intanto noi possiamo dire che si è chiuso un ciclo, bene, tardi. Perché per 30 anni è stato latitante Messina Denaro. E complimenti al ministro dell’Interno, complimenti ai carabinieri. Tra i carabinieri c’è chi ci ha lasciato la vita e c’è anche chi non è stato ucciso ma è stato travolto da ingiuste accuse, da ingiuste indagini, da ingiusti processi come, lo voglio ricordare oggi, il generale Mario Mori che è colui che ha catturato Riina.

La cattura di Riina è stata la prima svolta il primo grande successo dello Stato contro la mafia dopo l’uccisione di Falcone e Borsellino, questo di oggi è il secondo successo. In mezzo purtroppo c’è un periodo di silenzio. L’altro complimento lo vorrei rivolgere al procuratore di Palermo che non conosco ma che ha invece di fare le interviste, come qualche altro suo collega, ha fatto le indagini ed è arrivato a fare il colpo del secolo: è riuscito a prendere Messina Denaro.

Oggi è il giorno della svolta ma bisogna capire quale è la svolta e bisogna capire anche se possiamo dire se Cosa Nostra è fuori gioco. Penso che sia fuori gioco che bisognerà ragionare anche su questo e quindi anche rivedere in parte le leggi che abbiamo fatto negli anni dell’emergenza. L’emergenza credo, è finita.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO