News - 14 Aprile 2022

Anpi, Sansonetti: “L’associazione va sciolta perché non ci sono più i partigiani”

“La bandiera con le strisce sbagliate non è un incidente. È un incidente l’Anpi. Dovrei capire che cos’è l’Anpi. Era l’associazione alla quale aderivano tutti gli ex partigiani. Gli ex partigiani non ci sono più. Ne sono rimasti forse una trentina. Cosa c’entra questa organizzazione. E perché deve esistere un’organizzazione che pretende di avere suoi i valori della resistenza. I valori della resistenza non sono di nessuno e sono di tutti. Nessuno di noi ha fatto la resistenza e nessuno di noi è proprietario di quei valori, che si possono interpretare nei modi più diversi. Se il presidente dell’Anpi vuol fare una polemica sulla guerra, può farla come la fanno tanti altri. La faccio spesso anche io che sono un giornalista e mi chiamo Piero Sansonetti. Non sono erede di nessun valore. Non sono certo erede della resistenza. Dobbiamo smetterla. Forse l’Anpi andrebbe sciolta per un motivo molto semplice: perché non ci sono più i partigiani. Questa è una polemica ridicola”. Così il direttore de Il Riformista, Piero Sansonetti, al Tg4 in relazione alle posizioni tenute dall’Anpi sulla guerra in Ucraina.

Abbonamenti

Sfoglia, scarica e leggi l'edizione digitale del quotidiano(PDF) su PC, tablet o smartphone.

ABBONATI SUBITO